giovedì 19 luglio 2012

Quadrotti alle mandorle con marmellata di prugne

Il tempo vola con i piccoli a casa, il tempo è scandito dalle loro esigenze e, se lo concedono, rimane un pò di tempo anche per dormire e cucinare.
Questa ricetta l'ho presa da Cucina Moderna di marzo (con qualche piccola modifica) e questi dolcetti li ho portati in ospedale il giorno della dimissione di Thomas e Noemi per ringraziare il reparto di Patologia Neonatale per essersi presi amorevolmente cura dei piccolini.
INGREDIENTI:
- 130g di farina 00 Dolci e Sfoglie Molini Rosignoli
- 200g di confettura di prugne
- 150g di burro
- 4 uova
- 1 tuorlo
- 110g di zucchero
- 130g di farina di mandorle
- 40 g di mandorle a lamelle
- 2 cucchiai di zucchero a velo
- un pizzico di sale
- 1 cucchiaio di acqua fredda


Riunire nel mixer la farina con 50g di burro, un cucchiaio di zucchero a velo e un pizzico di sale. Frullare finche non si ottiene un composto a briciole.
Unire il tuorlo e un cucchiaio di acqua ghiacciata e far andare il mixer finchè non si ottiene un bell'impasto sodo.
Avvolgere l'impasto nella pellicola e far riposare in frigo 30 minuti. Nel frattempo mettere le mandorle a lamelle in una ciotola d'acqua.
Rivestire una teglia 20x30cm di carta forno, stendere l'impasto e bucherellare il fondo. Far cuocere 10 minuti in forno a 180°.
Montare il burro rimasto con lo zucchero, unire le uova una alla volta, pizzico i sale, mandorle in polvere e amalgamare.
Spalmare la confettura sulla base di frolla, versare sopra l'impasto di mandorle e cospargerlo con le mandorle a lamelle scolate ed asciugate. Cuocere la torta in forno per altri 40 minuti circa a 180°. Far raffreddare, cospargerla con lo zucchero a velo rimasto e servirla tagliata a quadrotti.

4 commenti:

  1. mamma mia che bontà mi viene l'acquolina in bocca

    RispondiElimina
  2. che belli, credo che avranno gradito tutti

    RispondiElimina
  3. ma che idea golosa!!!! ottima anche la presentazione del piatto!

    RispondiElimina
  4. Con la mia nipotina anche io riesco a combinare poco e quando vuol essere presa in braccio a volte riesco ad asciugarmi appena le mani se sto cucinando qualcosa.
    Ti rubo l'idea di questi dolcetti!!
    Un bacione

    RispondiElimina